Operosità senza confini. L’albero della Vita e Arborvitae un modello di condivisione

In una comunità ciò che conta sono le persone e la loro crescita, più che le leggi ed i regolamenti.“ Jean Vanier

Da Casa Bosticco a Villa Amalia, Da Casa Rina e Dino di Racca a Casa Martino , da Casa Arata ai gruppi vacanza. Un mondo di storie e volti.

Sfogliando l’album virtuale di foto degli ultimi mesi si affaccia un vero e proprio mondo di storie che si raccontano attraverso volti e gesti quotidiani.

Tutto viene condiviso e, davvero, operatori e ospiti, formano una famiglia e, come in tutte le famiglie, ci sono momenti belli, momenti di lavoro, contrasti, litigi, risate. A volte vivendo la quotidianità non ci si rende conto di quanta bellezza e ricchezza ci sia nei gesti quotidiani; si triturano azioni quasi in automatico senza assaporare il momento in sé.

E’ anche per questo che servono le foto. Per riscoprire il valore del gesto quotidiano, del sorriso, del lavoro, della condivisione. In questo piccolo mondo ci sono gli ingredienti per scoprire che tutti gli esseri umani con le loro debolezze, fragilità e differenze, hanno la “ricetta” per un mondo migliore.