icona strutture - Albero Della Vita
Le Strutture

“Casa Bosticco”

Comunità di risocializzazione e reinserimento sociale

“Casa Bosticco” si occupa di “rieducazione alla vita” in esistenze che sono deragliate dai binari della sicurezza e della serenità in deviazioni disfunzionali in termini di disagio psichico, difficoltà economiche e sociali, dipendenze patologiche, antisocialità. 

Oggi la struttura è una comunità di reinserimento sociale e risocializzazione a 12 posti per adulti (uomini e donne), finalizzata ad accogliere persone spesso uscite da altri percorsi comunitari che hanno consentito di abbandonare alti livelli di disfunzionalità e crisi, ma che hanno lasciato ancora il bisogno di un accompagnamento nel quotidiano per prevenire ricadute e per regolarizzare comportamenti e attitudini funzionali e salutari.

“Casa Bosticco” intende restituire dignità ad esistenze offese dalla marginalità e dal rifiuto attraverso un impegno quotidiano a ricostruire un senso attraverso il protagonismo attivo degli ospiti nelle attività di tutti i giorni che dona maggiore senso di competenza personale, oltre a creare connessione e integrazione con gli altri compagni di cammino. 

La comunità toglie gli abiti del “diverso”, offre nuovi modelli funzionali di vita, attraverso ruoli e responsabilità nelle attività quotidiane in una scansione contenitiva e strutturante di ritmi e regole di rispetto e convivenza civile.

Bosticco è il nome della famiglia che abitò in questa casa, una famiglia segnata da una storia di sofferenza, passata attraverso la depressione, il manicomio, la stigmatizzazione e l’emarginazione sociale. Una storia di dolore ma anche di riscatto e speranza, di solidarietà e aiuto reciproco, di trasformazione e “rinascita”. 

Casa Bosticco non è solo la storia di un edificio, ma è la storia di persone, che per quanto povere economicamente e di risorse cognitive, hanno attraversato momenti difficili facendosi forza sui propri affetti e sulla solidarietà, credendo fortemente che fosse possibile dare un senso al proprio dolore accompagnando quello altrui. 

Anche oggi fermamente crediamo che la sofferenza, il disagio sociale, la perdita della casa, degli affetti possono diventare un’opportunità per un percorso di cambiamento. Cambiando punto di vista, lasciandoci alle spalle i nostri preconcetti, possiamo vedere nella debolezza dell’uomo, nella sua vulnerabilità una ricchezza, un trampolino di lancio verso una vita più matura e consapevole, dove il limite è accolto e spazio viene dato alle altre qualità della persona, alla sua particolarità e unicità. 

Partendo da questa premessa, “Casa Bosticco”, nel suo percorso di accoglienza si pone l’obiettivo di aiutare le persone a non soccombere sotto il peso della sofferenza e del disagio, e lavorare per raggiungere un maggiore equilibrio e una maggior capacità di autonomia. Ogni persona accolta ha qualcosa da donare agli altri che gli stanno vicino, che la rende utile e la valorizza. 

Casa Bosticco è stata donata nel 2003 alla Parrocchia di S. Damiano dalla famiglia Bosticco, e ristrutturata a cura dell’Associazione Albero della Vita con una spesa di ca. € 450.000, finanziati da Enti religiosi, fondazioni bancarie e privati. L’intervento è stato effettuato rispettando i requisiti più stringenti di sostenibilità ambientale in materia di isolamento termoacustico, di produzione di energia elettrica (pannelli fotovoltaici) e di riscaldamento (biomasse); con orgoglio si può affermare che questo è il primo immobile di S. Damiano d’Asti ad emissioni zero.

Capienza struttura: 10
Posti liberi: 1

“Casa Bosticco”

Fraz. San Giacomo 1 14015 S. Damiano d'Asti